LIBERARE LA MENTE PER LIBERARE LA VITA

yogaś citta vṛtti nirodhaḥ” ovvero lo yoga calma le fluttuazioni della mente.

E’ uno dei più famosi aforismi sullo yoga del leggendario Patanjali, in cui si evidenzia il fatto che tutti noi siamo sottoposti alle oscillazioni della mente e di come sia necessario liberarsi dal suo dominio.  Sin dai tempi più antichi maestri e filosi ha tracciato vie e divulgato tecniche di liberazione. Di seguito un illuminante passo del Maestro Eckhart Tolle scritto in un linguaggio moderno, semplice e compressibile a tutti su come liberarsi dalla mente ed entrare in uno stato di pace e serenità.

awakening-2690952_960_720 - Copy

Domanda :

 

Che cosa s’intende esattamente con “ osservare la parte di te che pensa ?”

Se uno va da un medico e gli dice che sente una voce nella testa, questi presumibilmente gli consiglierà uno psichiatra. Il fatto è che, in modo molto simile, praticamente tutti noi sentiamo una voce o più di una, nella testa, continuamente : si tratta del processo del pensiero, e tu hai il potere di interromperlo, anche se non lo sai. Si tratta di monologhi o dialoghi continui.

Magari ti sarà capitato di incontrare per strada persone che parlano o borbottano tra se’ e se’ . Be non è molto diverso da quello che tu’ e tutte le atre persone “normali” fate ,tranne che voi non lo fate ad alta voce. Quella voce commenta, riflette, giudica, si lamenta, esprime piacere o dispiacere e così via. Non è necessariamente pertinente alla situazione che stai vivendo, per esempio potrebbe rivangare il passato ( vicino o lontano ), oppure provare a prevedere possibili situazioni future.

In questo caso, spesso, la voce immagina che le cose vadano bene o male e che si verifichino risvolti negativi; allora i pensieri diventano preoccupazioni. A volte questa colonna sonora è accompagnata anche da immagini o “ film mentali”. Anche se la voce è pertinente alla situazione che stai vivendo, l’interpretazione si basa sul passato.  Questo perché la voce appartiene alla tua menta, che a sua volta, è un prodotto di tutta la tua storia trascorsa e del modo di pensare culturale e collettivo che hai ereditato.

Cosi vedi e giudichi il presente con gli occhi del passato e ne hai una visione completamente distorta. Molto spesso questo è il nostro peggior nemico.Molte persone convivono con un tormentatore nella loro testa che le attacca e le punisce continuamente, privandole dell’ energia vitale e causando loro infelicità, tristezza, nonché malattie.

La buona notizia è che puoi liberarti della mente.  Questa è la vera e sola liberazione.

Puoi fare il primo passo in questa direzione proprio ora iniziano ad ascoltare quella voce tutte le volte che puoi. In particolar modo, presta attenzione a eventuali schemi di pensiero ricorrenti, a quei vecchi dischi di grammofono che ti risuonano in testa da anni.

E’ questa che intendo per osservare “ la parte di te che pensa”, il che è un altro modo per dire: ascolta la voce nella tua testa, sii presente come testimone. Ascoltala con imparzialità, non giudicarla. Non esprimere giudizio per ciò che senti, perché farlo significherebbe far entrare quella voce dalla porta di servizio.

Realizzerai presto come fare: lì c’è la voce, e qui io sono, la percezione della tua stessa presenza, non è un pensiero sorge al di là della mente.

Tratto da :– Il potere di adesso di Eckhart Tolle

brain-78440_960_720

Esercizi per aumentare la propria consapevolezza

Invece di osservare la “parte di te che pensa” puoi creare un intervallo nel flusso mentale anche semplicemente convogliando la tua attenzione sull’ Adesso, diventando intensamente consapevole del momento presente. E’ un modo questo per distogliere la tua consapevolezza dall’ attività mentale e creare un intervallo “senza mente” nel quale sei fortemente presente e consapevole di non pensare.

Nella vita quotidiana , puoi esercitarti prendendo un’attività abituale che solitamente rappresenta solo un mezzo dedicandole piena attenzione , affinchè diventi essa stessa un fine. Per esempio tutte le volti che Sali le scale e scendi le scale di casa fai molta attenzione  a ogni gradino, ad ogni movimento e persino al tuo respiro. Oppure quando ti lavi le mani, fai caso  a tutte le sensazioni associate a questa attività: il suono e la sensazione dell’ acqua, il movimento delle mani, il profumo del sapone , e così via.

Per dare un metodo a quest’ attività decidi di iniziare con una sola cosa alla volta , ad esempio porta attenzione a tutte le volte che apri la porta di casa e portarla avanti per 40 giorni ( 40 non è un numero casuale, per esempio ricorda i 40 giorni di Gesù nel deserto).

Poi osserva quello che succede diventa consapevole del senso della tua presenza, silenzioso ma potente. C’ è solo un criterio con cui misurare la riuscita in questa pratica: il livello di pace che senti dentro di te.

Non aspettare altro tempo , inizia ora e ti sorprenderai dei risultati.

 

 

 


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...